Una foto incredibile, Londra in 320 giga pixel!

La tecnologia sta proseguendo molto rapidamente e i risultati sono ben visibili a tutti: l’ultima pazzia tecnologica è stata eseguita nel campo della fotografia, con una ripresa di Londra a ben 320 gigapixel.

L’impresa è stata possibile grazie alla collaborazione della British Telecommunications, di 360Cities e di tre fotografi che hanno lavorato per quattro giorni, scattando fotografie dal ventinovesimo piano della torre BT di Londra, tra le più alte della città, da cui avere una vista praticamente perfetta a 360 gradi sulla città.

I tre professionisti hanno lavorato alacremente a temperature molto rigide inferiori allo zero con lunghi periodi di pioggia, che hanno reso il lavoro ancora più complicato di quanto già non fosse; per realizzare l’impresa sono state necessarie quattro fotocamere Canon Eos 7D, dotate di sensore da 18megapixel e ottiche speciali da 40mm, che hanno scattato in contemporanea con estrema precisione, grazie a un supporto robotico Claus Rodeon, che gestiva gli intervalli di scatto fissati a una cadenza costante di 4 frame al secondo; per creare il risultato finale è stato necessario unire oltre 48 mila fotografie, per un’immagine che, se stampata, avrebbe delle dimensioni enormi, con il lato lungo che misurerebbe quasi 100 metri e quello corto che arriverebbe a circa 25 metri.

La foto risultante supera di gran lunga quella con la risoluzione più alta precedente, che si fermava a 80 gigapixel: per la foto di Londra sono, quindi, riusciti ad incrementare la risoluzione del 400%.
Gli scatti sono stati effettuati subito dopo i giochi olimpici svoltisi nell’agosto scorso nella capitale britannica, e per ottenere l’immagine finale i fotografi e gli specialisti della piattaforma 360cities hanno dovuto lavorare per ben quattro mesi in post produzione su una postazione d’avanguardia Fujitsu Technology Solutions Celsius R920, in grado di processare la moltitudine di scatti in formato RAW, formato grezzo e originale.

La definizione dello scatto è incredibile, con i dettagli nitidi e definiti sia delle persone e delle auto in strada che degli edifici, dalle cui finestre è spesso possibile intravedere le persone che le abitano; per questo motivo sono state numerose le lamentele per il reato di violazione della privacy, dal momento che la definizione è talmente alta che si possono chiaramente distinguere anche le targhe delle vetture.

Sfruttando l’alta definizione dello scatto, in tutto il mondo gli utenti si sono messi alla ricerca dei dettagli più strani e più stravaganti rinvenibili nello scatto, cercando di individuare oggetti strani e originali e comportamenti umani particolari; i contest online in merito sono molto numerosi e tra i più particolari non si può non citare quello che mette in palio un tablet Apple iPad per chi riuscisse a individuare, ma soprattutto riconoscere, due persone intente a fare sesso e visibili dalla finestra di uno dei palazzi ripresi nell’immagine. La ricerca non è per niente semplice dato l’enorme dimensione della fotografia e i tantissimi palazzi ripresi, ma sono molte persone pronte a cimentarsi in questa sorta di caccia al tesoro per la vincita della prestigiosa tavoletta.

Questo scatto dimostra che la fotografia ancora non ha fortunatamente raggiunto i suoi limiti e che quindi ha ancora ampi margini di miglioramento e di espansione, sfruttando gli strumenti sempre più avanzati che la tecnologia mette a disposizione; con questo scatto da 320 gigapixel è stato comunque posto un punto fermo, difficile da superare, almeno per ora.

Ora puoi vedere la foto 😉

Il tuo parere?

2 risposte a “Una foto incredibile, Londra in 320 giga pixel!”

Lascia un commento