Pixlr Express: con le App siamo tutti professionisti?

Pixlr Express

Accanto ad Instagram, di cui abbiamo parlato in un altro articolo “Come Instagram sta cambiando la fotografia“, si trovano altre App che hanno avvicinato milioni di utenti al mondo dell’immagine. Possono ritenersi applicazioni molto semplificate dei programmi di grafica e fotografia con cui i professionisti lavorano da diversi anni.

Immagine per tutti

La fotografia nasce come tecnica, ed al contempo arte, collocata nelle mani dei professionisti del settore: i fotografi. Questi personaggi utilizzavano macchine di difficile uso per un neofita, utilizzavano flash con cui il secondo scatto non era immediatamente permesso e poi si immergevano nel mondo della chimica per estrarre i primi ritratti di famiglia, che probabilmente alcuni di noi possiedono ancora, stampati su carte dai nomi oggi vintage. Quindi la fotografia non nasce come fenomeno di massa di cui tutti possono occuparsi, ma come occupazione limitata agli addetti ai lavori. Con l’arrivo del digitale tale distacco utente-immagine si è fortemente ridotto ed ora parrebbe uguale a zero prendendo in considerazione i vari applicativi da Instagram a Picnic o Pixlr Express. Ma il rischio che ottenere una bella immagine con un applicativo possa sostituire il lavoro di un fotografo professionale è lo stesso che le persone che cucinano bene possano sostituire i cuochi dei ristoranti o possano evitare la cena al ristorante perché tanto sono in grado di cucinare! Certo che queste applicazioni potrebbero portare un minore coivolgimento del fotografo ma è anche molto probabile che tante immagini realizzate fai-da-te semplicemente non verrebbero realizzate.

Cos’è Pixlr Express

Pixlr Express è un applicativo molto ricco di effetti e di possibilità di personalizzazione delle immagini. Può essere considerato come l’evoluzione, semplificata nell’uso ma arricchita nelle possibilità di personalizzazione, del vecchio Paint che era alla portata di tutti gli utenti del PC. Oppure potrebbe essere considerata la versone semplificata nell’uso dei programmi tipo Photoshop. Pixlr Express sicompleta con 600 effetti, piani di sovrapposizione, cornici e molti altri strumenti per personalizzare l’immagine. Permette Alcune azioni base come la rimozione degli occhi rossi, il ridimensionamento, il taglio, la luminosità, cui si aggiunge la possibilità di copiare parti di immagine da uno scatto all’altro e di trasformare liberamente un calvo in un capellone o di vestire un nudo. Chi ama Instagram, ama Pixlr che è diventato un “must have”. La valutazione su 16.600 utenti è positiva per 14.350 di loro. Sicuramente un successo!

App o professionalità a confronto

Semplificazione dell’uso è ovviamente semplificazione anche nei risultati. Le immagini ottenute con gli applicativi, senza nulla togliere alla creatività o alla loro futura possibilità di essere arte, ovvero senza nulla togliere a quell’occhio che ha immediatamente percepito l’immagine da cogliere e l’ha fermata in uno scatto, non sono all’altezza delle immagini ottenute con lunghe elaborazioni. Probabilmente chi vede ottimi risultati con gli applicativi veloci potrebbe passare ad occuparsi seriamente di grafica e fotografia ma una cosa non sostituisce l’altra. Al solito è diverso il fine, che anche in questo caso come per Instagram, è quello della sorpresa, del divertimento e della condivisione. Una nuova convivialità da cui l’autore trarrà complimenti come un cuoco per passione dopo una gustosa cena.

Il tuo parere?

Lascia un commento